La nascita profetica e lo sviluppo dell’ICCC

shaft-oak-10385_640L’ICCC è nato dall’ubbidienza ad una visione che è stata data in un periodo di sei anni all’uomo d’affari svedese J. Gunnar Olson. «Mi sono portato dentro questa visione per diversi anni ma ora il Signore mi ha mostrato che è l’ora di fare un passo audace e di scrivere la visione.» Che fosse l’ora di realizzare la visione è stato confermato dalle parole d’incoraggiamento pronunciate da un uomo d’affari americano venuto apposta a Stoccolma (Svezia) per incontrare Gunnar. Il suo messaggio fu: «L’ora è venuta di dire ciò che tu hai nel cuore!», e gli ha regalato un pacchetto che conteneva 2000 pins (spille) che ancora oggi sono il simbolo di ICCC.

Questa fu la prima di una serie di conferme che hanno portato alla creazione di ICCC. Dio ha messo in contatto Gunnar in maniera soprannaturale con i cinque membri fondatori del Direttivo Internazionale dell’ICCC. Prima dell’incontro inaugurale dell’ICCC, all’alba del lunedì 22 luglio 1985, Gunnar stava piangendo ai piedi del Signore sentendosi totalmente incompetente per prendere il compito che gli si voleva assegnare. Erano le due del mattino, e il suo telefono suonò: una donna sconosciuta gli ha dato la profezia seguente: «Il momento è venuto di lanciare un nuovo progetto. È un campo, è giusto e puro. Vedo grandi alberi, molti altri più piccoli, e cespugli. I grandi alberi proteggeranno la piantagione quando arriverà la tempesta. E la piantagione darà riparo a molti. Nessuno potrà fermare ciò che io inizio. I nemici cercheranno di distruggerla, ma li bacchetterò sulle dita e falliranno. Non vi è un rango superiore ed uno inferiore, ma solo Gesù. Il Signore utilizzerà queste persone per fare notevoli miracoli. Gli alberi sono pieni di frutti che hanno molta forza. Quando la gente vedrà ciò che Io ho fatto, sarà invidiosa, ma non potrà entrare. Il Signore mostra che il Regno di Dio non può essere sconfitto. Lo manderà a tutti quelli che credono che il Signore è fedele e reale e che è qui tra di noi. Non verrà tolto al popolo di Dio, ma rimarrà sino a quando Gesù tornerà. Non potrà mai essere distrutto qui su Terra!»

«Molti di coloro che credono di avere molto da offrire saranno molto piccoli quando si presenteranno, perché ciò che portano è effimero. Vi è molto da mostrare e sperimentare. Non lasciare che il mio progetto ti porti squilibrio. Farò cose stupefacenti.
Ma tu resta calmo ed in pace. Tutte le risposte vengono da me. Puoi fidarti di me ad occhi chiusi. Non fidarti della carne o del sangue. Vieni da me e appoggiati a me. Verranno anche irritazioni, ma tu rimani in pace. Essi non hanno capito nè hanno sentito lo Spirito Santo. Io ti proteggerò corpo, anima e spirito. Metterò un muro di fuoco attorno a te. Tu crescerai nello Spirito in maniera nuova. Il Signore ti darà nuovi talenti: sarai capace di comunicare con i tuoi amati nello Spirito, ed essi ti capiranno perfettamente. Il Signore parlerà. Riceverai una saggezza che stupirà diversi. Vedrai il mio potere in maniera tale che tu, tu potrai rimanere in pace. Sarai come un bambino che non si appoggia sulla propria comprensione. Rimani nella purezza di cuore, nella fedeltà, nel riposo… così non perderai l’orientamento. Tu sei il mio servitore e tu vedrai che sei effettivamente libero, effettivamente felice e raggiante, rivestito della mia gloria come se fossi un Mio Gioiello! Il Signore ti utilizzerà in modo speciale. Tieni il tuo sguardo fisso sul Regno di Dio che non può svanire… e che inizia qui e che il Signore invia a tutti coloro che gli sono fedeli. Inizia qui ed ora, e non ti verrà tolto. La catena d’oro che si chiuderà con l’ultimo anello dice che tutto è finito. Quando l’ultimo anello sarà al suo posto, tutto sarà compiuto E tutto ciò avverrà quando il mo servitore verrà a raggiungere il Signore.»

Il mercoledì 24 luglio 1985 l’incontro inaugurale ha avuto luogo, e l’ICCC è stata ufficialmente registrata a Bruxelles, in Belgio. Oggi, conta membri in oltre 80 Paesi. Secondo il momento che i membri del Comitato Internazionale visitano i Paesi, nuove Camere di Commercio ICCC vengono fondate. Gunnar recentemente ha detto: “Considerando che l’ICCC esiste da poco tempo, mi è sembrato dover correre il più in fretta possibile davanti ad un treno per non esserne investito.”

“Sono molto emozionato e commosso quando penso a tutto il lavoro che abbiamo alle spalle, lavoro realizzato con molto entusiasmo dai membri del Direttivo Internazionale e dai membri delle Camere locali. Chi vuole saperne ancora di più sulla nascita, sullo storico e sulle attività dell’ICCC può leggere il libro Business Unlimited – Le memorie di un Regno che verrà, di J. Gunnar Olson, presidente e fondatore di ICCC.”